COME USARE IL CERVELLO NELLO SPORT E NELLA VITA


Seminario pratico per utilizzare al meglio le risorse
del cervello e aumentare le performance.
presentato da
Associazione dei Miglioramenti in collaborazione
con
GC-CASTELCONTURBIA

golf club


25 OTTOBRE 2014 (sabato)
Registrazione 16.30
Inizio 17.00 / Fine: 20.00
Golf Club Castelconturbia
CASTELCONTURBIA (NO)


Una full immersion per migliorare te stesso con Giovanni Sebastiano Cozza,
uno tra i più esperti coach e counselor in Italia:
Mental Coach e Professional Counselor
(ai sensi della nuova legge 4/2013).

giovanni-sebastiano-cozza-coach

prenotazione obbligatoria

iscriviti_ora

Alcuni dei temi trattati:

  • Come funziona il nostro cervello e quello degli altri
  • Come migliorare l’autostima
  • Come cambiare le abitudini dannose
  • Come cambiare le proprie convinzioni limitanti
  • Come migliorare i propri stati d’animo
  • Come costruire le proprie risorse personali
  • Come vincere le proprie paure / ansie
  • La mente come acceleratore di risultati – Peak Performance
  • Come aumentare il carisma
  • Come superare stati d’animo depotenzianti
  • Perché lo sport è metafora di vita

Scarica la locandina dell’evento PDF

ORA CONDIVIDI QUESTO EVENTO CON I TUOI CONTATTI

FB like FB-share inoltra

POSTI LIMITATI.
Il corso è molto interattivo
e riservato a solo ai primi che si iscriveranno.

Prezzo per Workshop + Apericena:

99 € + iva

Prezzo promozionale:

 Workshop + Apericena 15 €
(iva compresa)
 

Inoltre i partecipanti riceveranno un voucher del valore di 240 €
PRE-REGISTRATI ORA, RISPONDENDO A QUESTA MAIL CON I TUOI DATI
(nome, cognome, numero di persone, telefono per eventuali segnalazioni

iscriviti_ora

come-funziona-il-nostro-cervello

Superare gli ostacoli della vita con una mente allenata
di Eugenio Bellomo
“Un buon atteggiamento mentale non garantisce il successo,
ma un cattivo atteggiamento mentale, garantisce il fallimento” è il motto di 
John Maxwell uno dei maggiori esperti di leadership del nostro tempo.

Ministri, presidenti, manager spesso si chiudono in una casta di inarrivabili lontana anni luce dagli altri e questo è il maggiore errore che fanno. Il contrario è esattamente quello che fa Papa Francesco ed è per questo che piace molto. Un leader aperto, che guarda in faccia le persone, che telefona al suo calzolaio, che chiama la giornalista corrispondente argentina in Italia, che si “connette” perché è leader naturale.

Potremmo definirlo “maestro della connessione” ma noi, che non ci siamo allenati nelle favelas o non possiamo sedere in un concistoro, dobbiamo trovare un terreno comune per imparare a comunicare. Ecco che forse il campo da golf agevola. Attraverso storie, aneddoti, esperienze personali, Giovanni Sebastiano Cozza racconta di come una routine ben allenata, una unità tra la mente e l’azione diventi … -> Leggi di più su www.giornal.it

This entry was posted in . Bookmark the permalink.

3 thoughts on “COME USARE IL CERVELLO NELLO SPORT E NELLA VITA

  1. Sono rimasto soddisfatto da un argomento che non conoscevo e penso che in futuro parteciperò ad altri seminari che mi verranno proposti

  2. Pensieri: mi sa che oggi ho avuto il pensiero che avrei dovuto avere sin da quando ho cominciato ad avere problemi nella mia vita…

    E cioè semplicemente che devo accettare il presente per quello che è mentre finora non lo accettavo e rimpiangevo il passato migliore

    Mi sembra quell’esempio che facevi tu di un tuo collega che diceva che lui faceva sempre uguale e non capiva perché la sua azione non gli dava più il risultato di una volta…

    Forse semplicemente perché è cambiato lo scenario in cui ci troviamo ad operare.
    Dunque cambiando lo scenario dobbiamo necessariamente cambiare anche noi

    E come avere la macchina con assetto ribassato: finché sei in autostrada vai da Dio, se però la tipologia di strada cambia e diventa uno sterrato devi prendere il fuoristrada. Perché se ti ostini con la macchina sportiva ad assetto ribassato rischi di spaccare tutto.

    E un po’ quello che fondamentalmente ho fatto io fino ad ora: per carità in buona fede ! Però il risultato non è stato dei migliori.

    Dunque a livello di pensiero ora ho una base solida di consapevolezza:
    già un buon punto di partenza.

    Sicuramente meglio della rabbia contro i miei genitori, contro i miei parenti e contro il sistema 😉

    Emozioni: la strana sensazione di potercela fare conseguentemente a queste mie riflessioni.

    Io so che ho fatto tutto il possibile per portare avanti la mia attività dunque con la mia coscienza sono a posto 🙂

    Ma se un chiodo non entra e si storta, mi tocca prenderne un altro !

    Comportamenti: ho cominciato a cercare un lavoretto più semplice da poter fare: purtroppo ho visto annunci con centinaia di candidati per un singolo annuncio! La questione non si prospetta semplice.

    Tuttavia ho cominciato a muovermi in una nuova direzione 😉

    Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *